Sunday, June 11, 2006

FISCHIA IL VENTO

L'unico sistema che conosco per liberarmi dalle cose,visi,situazioni che riconosco mi stiano incatenando o condizionando è la fuga.Sarà perchè sono vile i grande misura ma provo una certa gioia selvaggia nel correre via col vento che fischia alle spalle e i segni delle catene ancora freschi sui polsi.E la gioia diventa ancora più grande e crudele quando mi volto dall'alto della collina e vedo la miseria in cui ho lasciato i carcerieri chiedendomi come avessi fatto anche solo a pensare di avere a che fare con certa gente.Immagino si chiami crescita.O orgoglio.O quello che volete.
Sto tentando di spezzarle tutte queste catene,certo ci vorrà tempo e l'aiuto indispensabile di una fuga fisica oltre che mentale,per il momento inattuabile,però le mie piccole gioie me le sto prendendo piano piano,lasciando nel loro fango tutte le persone che mi hanno frenato,le parole che hanno tentato di ingabbiare la mia coscenza,le credenze,le fedi che mi sono state imposte eccetera.
Però,ci sono ancora luoghi in cui non posso impedirmi di andare nonostante senta che sono il concentrato di tutto quello da cui sto scappando con uno sforzo non banale.Luoghi e visi che fanno parte di un passato che sto rinnegando.Stili di vita,sguardi e persone che mi hanno soffrire e ora mi ora mi fanno sentire inadeguata,ancora piccola.E mi guardo orripilata mentre indosso la maschera più conveniente,quella che si aspettano io abbia indosso.La brucerei volentieri quella maschera,lei e tutti quelli che la vedono e si relazionano con essa pensando che sia io.Però ora so,so che non mi piace so che non sono io ad essere piccola ma gli altri ad essere minuscoli,prevedibili,bigotti,spaventati e prigionieri di una morale schiavizzante e ingabbiatrice.Quindi per libera scelta decido ora di dargli quest'ultima possibilità,vedere se cambia qualcosa,fingere ancora per un 3 settimane.Poi l'anno prossimo deciderò se tornare mi conviene materialmente o se sarà l'occasione giusta per scappare anche da qui.

jhon barleycorn must die

4 comments:

raraavis said...

"Libertà non è fare ciò che vuoi, ma volere sempre ciò che fai"

[Fabio Volo, Un posto nel mondo]

betty said...

Non capisco questo tuo bisogno di indossare una maschera...Lasciati andare, apriti, cerca di staccarti dai tuoi magari pregiudizi...io ti ho conosciuto bne in quest'anno e so che puoi dare vermanete tanto...non sprecare queste tre settimane...
w i rosssssssssssiiiiiiiiii!!!
bacio

Endrius said...

Certo che un post che si intitola Fischia il vento e un commento che finisce con w i rossi dice proprio tutto...

votiamo no said...

gli aforismi insegnano molto

La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha.
(Oscar Wilde)

perchè rinnegare il passato?impossibile ma soprattutto inutile, o meglio è conoscendo il passato che si migliora il futuro

sei tu che ti stai dando un'ultima possibilità, gli altri non cambieranno se non sei tu che lo vuoi, se tu non fai qualcosa, anche piccola, ma fagli capire come ti senti per farli cambiare

Agisci come se quel che fai facesse la differenza. La fa.
(William James)

con affetto, per quel poco che posso aver tentato di cercare di intuire in 4 minuti che ho letto questo post

Se il tuo lume brilla più degli altri siine felice, ma non spegnere mai il lume degli altri per far brillare il tuo (Proverbio orientale)